back

Erion, il lato digitale della gestione dei rifiuti

La tecnologia informatica rappresenta uno strumento di lavoro indispensabile per garantire eccellenza ed efficienza ai nostri Produttori. Intervista con Luigi Guidi, Manager del team Information Systems

L’efficienza del Sistema Erion non può prescindere da una solida infrastruttura informatica capace di raccogliere e analizzare i dati relativi ai nostri oltre 2.400 Produttori e alla gestione annua di più di 300mila tonnellate di rifiuti. In capo a questo processo c’è il team Information Systems guidato dal Manager Luigi Guidi.

Di che cosa si occupa il team Information Systems di Erion?
Curiamo sostanzialmente tre aspetti. Uno è quello della progettazione e dello sviluppo di nuovi sistemi e l’evoluzione di quelli esistenti per supportare e automatizzare tutti i processi di business. In secondo luogo, ci occupiamo della manutenzione ordinaria ed evolutiva di questi stessi sistemi. Infine, gestiamo l’infrastruttura interna prestando assistenza informatica agli uffici e alle nostre persone. Parliamo, quindi, dell’infrastruttura di rete, della sicurezza delle connessioni internet, dei collegamenti fra le due sedi di Erion, delle archiviazioni dei file dati e di tutte le dotazioni personali. Provvediamo anche all’approvvigionamento degli strumenti di lavoro e alle varie installazioni. Questo ci dà una visione molto ampia e trasversale dell’azienda, perché siamo chiamati a entrare nel merito di tutti i processi e ad avere una conoscenza base dei compiti delle altre aree. Possiamo immaginare il team Information System come il sistema nervoso di Erion: quello che mette in comunicazione le varie parti integrando le loro informazioni con quelle provenienti dall’esterno. Abbiamo un compito importante: far sì che tutti i nostri colleghi lavorino al meglio per garantire sicurezza ed efficienza ai nostri oltre 2.400 Soci.

Il tuo team fornisce ai quattro Consorzi Erion gli strumenti digitali per contabilizzare ogni chilogrammo di rifiuti gestito dal Sistema e tracciare le missioni garantendo alte prestazioni. Come si gestisce tutto ciò?
Con un sistema di reportistica distribuita e uno di business intelligence. Noi riceviamo i dati grezzi dal nostro partner Remedia TSR attraverso delle interfacce che abbiamo progettato insieme. Su questi dati creiamo dei pannelli di controllo e verifica che ci aiutano a capire l’andamento del lavoro ed eventuali problematiche urgenti o contingenti da risolvere. Attraverso il sistema di business intelligence siamo in grado aggregare, ordinare e filtrare i flussi dati nel loro insieme per effettuare analisi più approfondite.

Che tipo di analisi?
La prima che mi viene in mente è l’analisi sulla dimensione geografica della raccolta dei rifiuti gestiti da Erion. Possiamo ricavare dati dettagliati per città, Regione, Macro-Regioni, oppure aree urbane o extraurbane. Questi parametri di aggregazione ci permettono di verificare in tempi stretti il trend della raccolta, o di mettere a confronto i risultati in funzione dell’andamento del mercato delle Materie Prime Seconde. Un’altra fonte di analisi sono le prestazioni ottenute dai nostri partner operativi come quelle relative ai livelli di servizio della logistica, quindi i chilometri percorsi, il tempo impiegato, i percorsi delle missioni.

Quanto conta il lato informatico in un lavoro manuale come quello di raccolta, trasporto e trattamento dei rifiuti associati ai prodotti elettronici?
Con i volumi di rifiuti che gestiamo e il livello di efficienza che esprimiamo, il sistema informatico rappresenta uno strumento fondamentale e insostituibile. Erion esegue circa settecento trasporti al giorno, sarebbe impensabile farlo senza un’adeguata infrastruttura digitale che consenta, per esempio, di registrare i FIR (formulario di identificazione dei rifiuti), di smistare gli ordini, di effettuare verifiche sui viaggi e ottimizzarli di volta in volta.

Quante persone fanno parte del tuo team?
Attualmente siamo in due.

Quali sono i team di Erion con i quali lavori più frequentemente?
Come ho già detto, il nostro lavoro è trasversale e ci mette in contatto con tutti i team del Sistema, ma le aree Operations e Producer Support sono quelle che incontriamo più spesso.

Qual è il valore aggiunto del tuo team per i Produttori di Erion?
Noi siamo un team di servizio, non siamo in prima linea come chi lavora nella gestione operativa o offre supporto ai Produttori, ma contribuiamo a far crescere l’efficienza e la reputazione del brand Erion, con strumenti digitali di ottimo livello. Un buon sistema informatico influisce positivamente sul lavoro delle persone, sulla riduzione dei costi e sulla creazione di ulteriore valore. È una responsabilità, ma è anche molto gratificante.

Per lavoro sei chiamato a scegliere, acquistare e usare strumenti che un domani diventeranno dei RAEE.
È un aspetto che ho sempre sofferto nella mia carriera. L’innovazione ha un indubbio fascino, però spesso non si fa in tempo a consolidare una nuova tecnologia che arriva già il momento di cambiarla. Vorrei che le strumentazioni fossero un po’ più stabili e fruibili nel tempo, senza dovermi preoccupare di rincorrere apparecchiature sempre più performanti.

Sembra un appello al prolungamento del ciclo di vita dei prodotti.
Lo è certamente. È il nostro approccio all’economia circolare.

 

La strategia d’impresa passa dal rispetto della normativa. Scopri il team di Paola Mocci, Legal Services Manager

Erion, la Ricerca per l’Economia Circolare. Scopri il team di Luca Campadello, Projects and Innovation Manager

Erion, un Sistema efficiente nel rispetto dei più alti standard. Scopri il team di Giulia Ramunno, Quality and Standards Manager

Logistica e trattamento di eccellenza. Scopri il team di Laura Castelli, Operations Manager

Erion è sempre al fianco dei Produttori. Scopri il team di Fabrizia Gasperini, Producer Support Manager